ESCLUSIVA WEB - La villa rustica di Peiting

La villa rustica ad atrio di Peiting è una tappa imprescindibile del viaggio lungo la via Claudio Augusta. Sorge non molto lontano dalla sponda destra del Lech, vicino a Kreut, ed è stata scoperta nel 1956 e poi in parte ricoperta; è poi tornata alla luce in occasione degli scavi per la conduttura del gas e l’apertura della vicinissima statale B17 Neu, opere che hanno anche danneggiato l’edificio.

Nel 1992 è nata un’associazione di volontari, Förbeverein Villa rustica, presieduta da Jakob Leicher, che dal 2000 ha ripreso a scavare, sempre su base volontaria, per 13 anni. L’attuale sistemazione degli scavi, con l’ipocausto a vista sotto il riparo in legno e vetro, è stata inaugurata il 15 settembre 2012. È solo una parte della casa, il cui restante perimetro è stato ricavato con prospezioni, e risulta una delle più grandi della Retia.

Vi hanno trovato un’importante iscrizione su bronzo, una formula magica d’amore del 100 d.C. circa, scritta da Clemente per Gemella. Vicino hanno piantato anche un piccolo orto con piante, fiori, cereali e frutti dell’epoca romana.

Info: www.peiting.de