ESCLUSIVA WEB - Girare Lisbona con i consigli della Guida Verde

Si sono rinnovate, le Guide Verdi del Touring, seguendo l’evoluzione dei gusti, dei consumi e del modo di viaggiare. Fra i contenuti troverete approfondimenti e consigli d’autore su musica, cinema e vita quotidiana, focus su piatti, festival e sapori locali, proposte di turismo all’aria aperta, naturalistico e sportivo. Vi proponiamo un estratto dalla Nuova Guida Verde Lisbona.

Giro in centro sul 28E: l’ottovolante slow
Il piccolo tram della linea 28E è una delle icone cittadine, il più famoso degli os ama-relos, i ‘gialli’, e il tour sullo sferragliante mezzo è uno dei classici intramontabili di Lisbona. In quasi un’ora di viaggio, il tram attraversa tutto il centro inerpicandosi sui sette colli e offrendo uno spaccato di vita – quartieri, viali, piazze e viuzze, il saliscendi di studenti, lavoratori e lavoratrici, massaie con la spesa. Il capolinea occidentale del tram è in Campo Ourique: da qui i binari corrono verso Estrela e poi costeggiano, dall’alto, la riva del Tago toccando la stazione a monte dell’elevador da Bica. Oltre il Chiado, la tramvia scende verstiginosamente verso la Baixa, attraversandola per poi risalire verso le strette vie dell’Alfama. Tra una frenata e un cigolìo, la tappa successiva è la cattedrale e, superato il castello, si entra nel quartiere di Graça, dove le vie sono talmente strette che i tram che s’incrociano le possono percorrere uno alla volta, dato che i binari dei due sensi di marcia sono quasi sovrapposti. Dopo gli ultimi saliscendi, finalmente le piccole vetture scendono nuovamente in pianura a Martim Moniz, a poca distanza dal Rossio. Prestate attenzione ai borsaioli che durante i sobbalzi approfittano dei turisti ammaliati dal panorama. In alternativa al 28E, le vetture turistiche della Carris (www.carris.pt) compiono più o meno lo stesso giro, con partenza da praça do Comércio.

TOP 5 girare lisbona
1 - Elevador de Santa Justa Nel cuore del centro, sale dalla Baixa al Chiado. In stile liberty, la funicolare è stata progettata dal francese Mesnier de Ponsard all’inizio del ’900 e, al di sopra del piano d’arrivo, ospita un minuscolo caffè panoramico.
2 - Eléctrico 28E È il tram più celebre del centro di Lisbona. Segue un percorso tortuoso che da est scende verso la Baixa e risale all’Alfama: da non perdere il tratto finale, verso Martim Moníz, con strade strettissime dove le vetture s’incrociano a stento.
3 - Ascensores Sono tre (Bica, Glória e Lavra); si tratta di una via di mezzo fra tram e funicolari, che salgono per vie ripide e strette. Parte integrante del ‘paesaggio’ della città, sono stati dichiarati monumenti nazionali.
4 - Traghetti Il Tago è attraversato in ogni ora del giorno da decine di battelli, moderni o meno, che fanno la spola tra i moli di Lisbona e quelli della costa sud dell’estuario. Oltre che il trasporto sull’‘Outra Banda’, offrono una piacevole possibilità di osservare la città dall’acqua.
5 - Cabinovia Costruita fra la torre Vasco da Gama e l’area dell’Oceanarium di Lisbona, al Parque das Nações su progetto svizzero, corre a 20 m d’altezza al di sopra dell’area dell’Expo e della sponda del Tago.

Scarica i pdf della Guda Verde Lisbona: le pagine per girare Lisbona e le pagine per esplorare le spiagge più belle nei dintorni!

Compra la Guida Verde Lisbona (120 + 48 pagine)!