Dove trovare buoni sapori

Mangiar bene in Romagna non è difficile. Cucina sobria, meno elaborata di quella emiliana e quindi meno insidiata. Tagliatelle, cappelletti (qui con carne, ricotta e parmigiano, ricetta dell’Artusi), passatelli in brodo, arrosti di pollo, coniglio, magari “castrato”, con patate, li troverete genuini e gustosi. Con fragrante piadina.
Un luogo storico a Predappio nuova è il "Ristorante del Moro" (tel. 0543.922257). A Predappio alta invece la "Vecia Cantèna dla Prè", chiusa la sera (tel. 0543.921095). Nella frazione di Tontola intriganti "Gli Artisti" (tel. 0543.945030), in quella di Fiumana il recente ristorante "Wine Bar Condè" (tel. 0543.940864).

Per dormire
, un buon bed & breakfast è "La Piazza" (cell. 349.0086650) nel borgo medievale di Predappio alta, ma non mancano anche tanti agriturismi: "Il Casetto" (tel. 0543.940640), "L’Azdora dei Guidi" (tel. 0543.923586), "Le Campore" (cell. 338.5686956). Nella ex villa Salta degli Zoli (0543.921138) spunta un Centro benessere.

Nella patria del sangiovese non mancano le buone cantine, a partire dai Nicolucci, via Umberto I a Predappio alta (tel. 0543.922361), che da tre anni conquistano i “tre bicchieri” del Gambero Rosso. A valle, cioè a Fiumana, spicca la Tenuta Pandolfa (tel. 0543.940073).

Produzione locale pregiata anche un pecorino stagionato nelle grotte della ex zolfatara. Dolci? Ciambellone e zuppa inglese.