Langhe, Roero e Monferrato / Menu a tema

Le peculiarità gastronomiche del territorio sono così tante che ci siamo divertiti a costruire un intero menu a km zero.

Per cominciare un assaggio di lumache da Cherasco, poi un piatto di tagliatelle o tagliolini con il tartufo bianco di Alba. Si prosegue con l’inimitabile bollito misto di Carrù, accompagnato da sei diverse salse far cui spicca la bagna cauda, realizzata con ortaggi locali e acciughe salate. Per finire, i dolci: i krumiri di Casale, i baci di dama di Novi Ligure e un assaggio di torrone, qui preparato con le nocciole del Piemonte, e la frutta: le pesche di Canale, a pasta bianca e buccia spessa.
Sui vini, per una volta trascuriamo i più celebri per proporne due meno blasonati, ma egualmente espressione profonda del territorio: il Dogliani, ovvero l’ex dolcetto di Dogliani docg, che ha fra Dogliani e Clavesana (Langhe cuneesi) la sua terra d’origine; e il Timorasso, un eccellente bianco della zona dei colli tortonesi (Monferrato alessandrino).