India. Una questione di pelle

Il buddhismo predica il rispetto di ogni forma di vita e tratta uomini e animali con lo stesso rispetto, mentre per l’induismo, è noto, la vacca è un animale sacro. Con questi presupposti, sorprende scoprire che l’India è il primo produttore di pelli al mondo e soddisfa circa il 10 per cento del fabbisogno mondiale di pelle, con un giro di affari, in forte crescita, di 12,50 miliardi di dollari annui, metà di export. Entrando nello specifico, l’India è il più grande produttore di pelli e semilavorati bovini (con una produzione annuale di 51,35 milioni di pezzi), il secondo maggiore produttore di pelli di capra (90,49 milioni di pezzi) dietro alla Cina, e il secondo maggior produttore di pelli di pecora e agnello (37,66 milioni di pezzi), anche qui secondo solo alla Cina. Per saperne di più, visitate i siti www.leatherindia.org e www.makeinindia.com