Tom Cruise a Caserta: mission possible

La festa del Touring Club Italiano è avvenuta sul palcoscenico del Teatro di Corte, con sullo sfondo la grande tela attribuita ad Antonio Joli e restaurata grazie al contributo di Tom Cruise di 60mila euro in occasione delle riprese del film Mission Impossible 3 girato nel complesso vanvitelliano nel 2006: vi è raffigurato Ercole, gigante caro alla dinastia borbonica in quanto personificazione del capostipite, che domina la scena immerso in una piazza immaginaria con scalone e colonnato sullo sfondo.

Ma di un altro gesto di generosità dell’attore americano mi informa, durante la festa, il giudice tributario Salvatore Salvione, volontario del Tci, iscritto al Touring dal 1980: «All’epoca del film dirigevo come rettore il Convitto nazionale statale Giordano Bruno di Maddaloni (Ce). All’interno dell’edificio scolastico si trovava una tela settecentesca dei fratelli Funaro, abbandonata e mai restaurata per mancanza di fondi. Decisivi furono proprio, grazie agli interventi del deputato Domenico Zinzi e della soprintendente Giovanna Petrenga, 20mila euro donati proprio da Cruise».

Un bell’esempio di mecenatismo che ci piace ricordare.