Ospitalità in salsa georgiana. Info pratiche

Come organizzare un viaggio in Georgia: dai voli agli hotel, fino agli spostamenti. Tutto quel che c'è da sapere prima di partire.

ARRIVARE
La compagnia low cost Wizzair (wizzair.com) è l’unica a collegare direttamente Italia e Georgia. Vola due volte a settimana (lunedì e venerdì) da Milano Malpensa a Kutaisi (il nuovo aeroporto si trova a 14 km dal centro). Kutaisi dista 188 km da Tbilisi, che si può raggiungere con moderni treni (railway.ge), le marshrutka (minibus) o i bus della compagnia Georgian Bus che gestisce anche taxi collettivi prenotabili regolati sugli arrivi dei voli (georgianbus.com), che dall’Italia sono a tarda sera.

Per entrare serve il passaporto, ma può bastare la carta d’identità purché si arrivi da un Paese Schengen (dunque non entrando via terra da Turchia, Azerbaijan, Russia o Armenia).
La moneta locale è il Lari (GEL); 1 GEL=0.38 euro. Bancomat si trovano ovunque, non sempre è possibile pagare con carte di credito.

DORMIRE
Trattatevi da star, ma al giusto prezzo da Rooms Hotel, ricavato in una vecchia stamperia (roomshotels.com, da 100€). Rooms possiede anche uno scenografico hotel in un vecchio sanatorio di Kazbegi con viste mozzafiato da ogni camera. Per arrivare a Kazbegi, che si trova lungo la strada militare russa, poco distante dal confine –, meglio affitare un fuoristrada, con i mezzi pubblici è un viaggio di un giorno almeno.

MANGIARE
Si mangia bene a un prezzo ragionevole ovunque, il vino è la voce più cara di un pasto, specie quello tradizionale. Tra i piatti da provare in tutte le sue varianti il Kachapuri, una specie di pizza ripiena di formaggio, a Tbilisi (5 Shota Rustaveli Avenue) si trova Kachapuri nr 1, come dice il nome probabilmente il miglior posto dove trovare tutte le varianti regionali di questo piatto nazionale. Il pane, Puri, normalmente è piatto e lungo e scarsamente lievitato.

Da non perdere anche i Khinkali, una sorta di ravioloni simili a quelli cinesi, il formaggio leggermente salato, Sulguni; e i Mtsvadi, spiedini di carne con cipolla, onnipresenti.

Ecco alcuni indirizzi. A Tbilisi da provare Cafè Littera, (Machabeli 13) all’interno della casa degli scrittori, con la cucina moderna della chef Tekuna Gachechiladze, che ha anche un altro locale informale davanti alle terme, Kasheria (Abano 23). Cucina tradizionale di livello da Barbarestan, (Aghmashenebeli Ave. 132). A Signagi, nella valle dove si producono i migliori vini, vale la sosta Pheasant's Tears ristorante legato all’omonima cantina.