Venezia. San Servolo, laboratorio del design

Un laboratorio in progress attento alle realtà imprenditoriali e culturali più dinamiche. Questa l’idea di Vid, Venice Innovation Design, un’area di respiro internazionale dove si incontrano pubblico e privato, arte e artigianato, ricerca e riflessione. Sull’isola di San Servolo, di proprietà della Città metropolitana di Venezia, è nato un progetto che mira a trasformare una parte degli spazi polifunzionali del complesso e del suo parco in un luogo di progettazione, sperimentazione ed esposizione permanente per alcune fra le più importanti aziende italiane nel campo del design. Gestita dalla San Servolo srl, l’isola ha visto nel 900 la nascita della prima comunità benedettina della laguna. Trasformato in lazzaretto militare, il complesso ha ospitato fino al 1978 un istituto psichiatrico, come ricordato nell’interessante Museo della follia dell’isolaH. Centro congressuale di fama internazionale, sede della prestigiosa Venice International University, dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, del Collegio internazionale di merito dell’Università Ca’ Foscari e della Fondazione Basaglia, oltre che di una struttura ricettiva di 173 camere suddivise in cinque edifici, un ristorante e una caffetteria, San Servolo ospita annualmente circa 150 eventi tra corsi, mostre, festival e meeting. L’isola è raggiungibile da San Zaccaria o dal Lido in 10 minuti col vaporetto linea 20. Tel. 041.2765001; sanservolo.servizimetropolitani.ve.it; designve.org.