Quella casetta sul Piave. Il Premio Parise

Si chiama Premio Goffredo Parise ed è dedicato a un genere che lo scrittore vicentino – che ha collaborato anche con il Tci – praticava spesso, come inviato del Corriere della Sera e dell’Espresso: il reportage. Storie di guerra ma non solo, che lo portarono in Biafra e in Vietnam, in Laos e in Cile, a Pechino e in Giappone, articoli in cui Parise osservava il mondo con quell’occhio attento che poi utilizzò anche nei Sillabari. Giunto alla seconda edizione il Premio Parise per il reportage è bandito su iniziativa del Comune di Salgareda in collaborazione con le aziende vinicole Le Rive e Maschio. Tre le categorie che riguardano resoconti giornalistici televisivi e in forma scritta focalizzati sul racconto di luoghi ed eventi, di cui una dedicata al Veneto. La premiazione si tiene nel pomeriggio del 22 settembre a Treviso, all’interno del teatro comunale «Mario Del Monaco».

Per l’occasione il Punto Touring di Padova ha organizzato un viaggio di tre giorni (21-23) nella Marca trevigiana per scoprire le dimore legate a scrittori e artisti presenti nel territorio, dalla casa di Giorgione a Castelfranco Veneto alla casa natale di Canova a Possagno, toccando, ovviamente le abitazioni legate a Goffredo Parise a Salgareda e Ponte di Piave. Sabato 22 dal pomeriggio i partecipanti prenderanno parte anche alla premiazione e alla cena di gala.

Info: Punto Touring Padova, 049.8754227, 049.8759186; negozio.padova@touringclub.it