Cile, sulle tracce di Neruda. Info pratiche

ARRIVARE
Per entrare nel Paese serve il passaporto; fuso, 4 ore. Dall’Italia, voli diretti con Alitalia (circa 14 ore) da Roma Fiumicino a Santiago, una volta in aeroporto meglio scegliere il bus per centro città, 40 min., si fermano tutti alla stazione Pajarito della metro 1.

MUOVERSI
Da Nord a Sud del Cile sono oltre 4mila chilometri. Per spostarsi all’interno del Paese si può usare ovviamente l’aereo, ma è assai più caro. È invece molto efficiente e capillare la rete di pullman che collega tutte le città, spesso con viaggi notturni, ma sempre con comodi (e puntuali) autobus con sedili reclinabili. La compagnia più grande del Cile è la TurBus (turbus.cl) che rivaleggia con Pullman (pullman.cl).

PREZZI
Il Cile è un Paese piuttosto caro: una notte in un hotel costa intorno ai 70 €, e i prezzi a San Pedro de Atacama sono ancora più alti. La moneta locale è il Peso Cileno, 1 € vale circa 740 pesos. Quasi ovunque si può pagare con carte di credito.

CASE DI NERUDA
Le tre case di Neruda sono monumento nazionale e gestite dalla Fundación Pablo Neruda e visitabili. A Valparaiso, La Sebastiana. Sulla costa di Santiago, a El Quisco, si trova la casa di Isla Negra. Nella capitale, nel Bairro Bellavista, La Chascona. Info: fundacionneruda.org.

I VIAGGI DEL CLUB
Si visita anche La Sebastiana, la casa Museo di Neruda a Valparaiso, nel Viaggio del Club (15 giorni/ 12 notti, partenza 17 agosto) in Cile. Un itinerario di scoperta del Paese da Nord al centro, che tocca diversi luoghi citati nel testo, tra cui il deserto di Atacama e la sorprendente Santiago. Ma arriva anche nella splendida isola di Chiloè con le sue chiese di legno Patrimonio Unesco e Puerto Varas, la città fondata dai coloni tedeschi alle pendici del vulcano Osorio. Chicca del viaggio l’opportunità quasi unica di passare tre giorni sull’isola di Pasqua. Info: viaggidelclub.it.