Giappone, rilassarsi sotto il vulcano. Info pratiche.

Terme e altre coccole giapponesi sull'isola di Khyushu

ARRIVARE
Una buona opzione per viaggiare verso il Giappone è Thai Airways, con voli non-stop da Roma Fiumicino e Milano Malpensa per Bangkok e collegamenti plurigiornalieri sulle principali città (Tokyo, Osaka, Nagoya, Fukuoka e Sapporo). Si può prendere di ritorno da un aeroporto diverso ed effettuare uno stop-over a Bangkok senza sovrapprezzo. Info: thaiair.it.

MANGIARE
A Fukuoka, Hakata Akachokobe, ristorante in un caratteristico edificio tradizionale, vicino alla stazione Kawabata, 7-10 Reisenmachi, Hakata-ku. Ma la caratteristica della città sono gli yatai, chioschetti per strada di cui si trova una guida, suddivisi per area, su yatai.fukuoka.jp/. Vicino alla sede della Bank of Japan, Yatai Chusuke che cucina fin dopo mezzanotte spiedini di pollo alla griglia, ravioli gyosa, ramen. A Sakurajima, invece merita una visita l’acetaia vicino al mare con vista sul vulcano, Sakamoto No Kurozu Tsubobatake Johokan, con un gran colpo d’occhio sulla distesa di otri di aceto di riso, che fermentano al sole.

DORMIRE
A Fukuoka, Royal Park, cinque minuti dalla stazione di Hakata in elegante stile europeo; the-royalpark.jp.
A Oguni-machi, da provar le terme all’interno del lussuoso hotel Tsuetate Onsen sul torrente che divide la vallata, famoso per l’onsen con terrazza rocciosa all'aperto, hizenya.co.jp.

INFO
Ente del turismo giapponese in Italia, Jnto; turismo-giappone.it.
Informazioni, in inglese su Kyushu: welcomekyushu.com