Anghiari. Un passato molto presente. Quel Leonardo scomparso...

Il mistero dell’affresco di da vinci a palazzo vecchio, firenze

La notorietà della Battaglia di Anghiari più che alle vicende belliche è legata al genio di Leonardo da Vinci. Nel maggio 1503 Leonardo ricevette l’incarico di rappresentare lo scontro nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. Dopo una fase di studio, nei primi mesi del 1504 Leonardo iniziò a realizzare il grande cartone preparatorio e mise mano ai lavori l’anno successivo, andando avanti fino al 1506, quando abbandonò l’impresa, forse perché non soddisfatto della tecnica che aveva usato (l’encausto) e del risultato. Di certo si sa che una parte dell’affresco venne dipinta, perché la descrivono sia Vasari sia lo storico Paolo Giovio, grazie ai quali sappiamo che sulla parete erano visibili i “cavalli di Leonardo”. Erano, perché circa sessant’anni dopo la decorazione del salone venne rifatta da Giorgio Vasari, e dunque l’originale è andato perso. Quel che si conosce è legato alle copie che artisti dell’epoca fecero, tra queste la più famosa è la riproduzione di Rubens, conservata al Louvre. Nel 2012 una campagna di studi promossa da National Geographic ha cercato nella sala di Palazzo Vecchio tracce del dipinto leonardesco sotto quello di Vasari, ma il mistero rimane