Lungo la Via del Sale. Info pratiche

PRIMA DI METTERSI IN VIAGGIO
La Via del Sale parte da Varzi, fino a Uscio è un unico sentiero, da qui si dipartono differenti percorsi che arrivano a Sori, Recco, Camogli e S. Fruttuoso. Di norma si fa in quattro giorni/tre notti. Attenzione: non ci sono fontanelle sul percorso, e prenotate dove dormire perché ci sono poche sistemazioni.
Da leggere, Gianni Amerio, La Via del Sale. Su e giù per l’Appenino, Morellini Editore.

DORMIRE&MANGIARE
L’ideale è dormire a Varzi la sera prima di partire: da Le Cicale, locanda con prodotti tipici in piazza Fiera 1 (da 40 €, tel. 0383.53050, locandalecicale.it). Il Park hotel Olimpia a Brallo di Pregola (Pv) è un’ottima opzione per chi vuole spezzare la prima tappa usufruendo del servizio taxi (a pagamento) con fuoristrada (da 90 € la mezza pensione, tel. 0383.500425; parkhotelolimpia.it). Aperto da fine febbraio a inizio dicembre, l’albergo Capannette di Pei offre ottima cucina casalinga e locale (50 € mezza pensione; capannettedipei.it). L’agriturismo Capanne di Carrega a Carrega Ligure (Al) offre cucina casalinga (solo pranzo) e vendita formaggi, tel. 347.9790789. Il rifugio Cai dell’Antola è aperto da maggio a novembre come bar, cucina su prenotazione (da 45 €, tel. 339.4874872). Al centro equestre rifugio Mulino del Lupo a Torriglia (Ge) posti in camerata (da 35 €, piazza Posteggio 1, tel. 335.8113375). Il B&b rifugio Uscio è una villa anni Venti con cucina a disposizione (35 €, salita via Olivi 9, rifugiouscio.com).