25 itinerari alpini dalla Valtellina al Tarvisiano

Il Touring e la I guerra mondiale. Un legame che dura nel tempo. Al termine del conflitto, infatti, il Tci promosse una collana di guide molto particolare: si chiamava “Guida ai campi di battaglia” e il testo, intriso di retorica, inneggiava al sacrificio di tanti eroi e promuoveva un turismo di pellegrinaggio. Quasi cento anni dopo, il sentimento nazionale ricorda quella tragedia con altri aggettivi: restano il ricordo e le testimonianze ancora vive nel paesaggio, specie in alta quota dove si combatté la cosiddetta guerra delle aquile. La nuova guida “Sentieri della Grande Guerra”, firmata da Stefano Ardito, propone 25 itinerari (nella carta in basso) ricchi di fotografie a colori, sparsi sul fronte alpino di allora, dalla Valtellina al Tarvisiano, alla scoperta dei forti e dei resti di postazioni che costellarono centinaia di chilometri di fronte. Molte escursioni sono alla portata di tutti; altre solo per esperti. Il volume è per metà taccuino per il viaggio, in stile Moleskine, e riserva un centinaio di pagine ad appunti e riflessioni legate ai percorsi proposti. Le pagine sono 192, il prezzo è 14,90 euro. Sconto 20 per cento ai soci Tci.