L'arte è terapia?

P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link { }

“Rispetto a quali fragilità psicologiche l'arte può venirci incontro?”. Domanda da un milione di dollari alla quale i due filosofi Alain De Botton e John Armstrong hanno cercato di rispondere nel recente libro L'arte come terapia edito da Guanda. Ma siccome non bastava mettere in crisi con un solo volume gli appassionati d'arte a cuor leggero (come la sottoscritta), De Botton e Armstrong hanno deciso di intervenire anche al Rijksmuseum di Amsterdam (www.rijksmuseum.nl/en/art-is-therapy). Hanno stampato degli enormi post it e li hanno appiccicati vicino alle opere della collezione con commenti, domande, riflessioni che inducono il visitatore a un approccio a metà tra il filosofico e lo psicologico. Le didascalie classiche sono fredde, asettiche, informano ma non regalano suggestioni. I post it di Art is therapy sono una sorta di guida spirituale o Lucignolo, in ogni caso regalano una prospettiva diversa anche nella visione dei grandi classici di Rembrandt e compagni. Un esperimento curioso che gli olandesi e i turisti sembrano apprezzare, poi se la riflessione prosegue anche a casa è tutto da vedere...
 


 

Altri post di Barbara Gallucci

Ritratto di barbaragallucci
08/11/2013 - 12:12
P { margin-bottom: 0.21cm; } Milano-Oval Lingotto un'ora tra treno veloce e metro nuova di zecca. Un incentivo in più per fare una scappata ad Artissima, la più importante fiera di arte contemporanea in Italia e tra le prime cinque nel mondo. Il bello di questo evento è che, pur essendo pensato per...
Ritratto di barbaragallucci
11/10/2013 - 16:56
P { margin-bottom: 0.21cm; } Alla fine ce l'ho fatta ad andare a Venezia a vedermi sta benedetta Biennale. Ero curiosa perché il curatore è giovane, l'ho intervistato più volte e si occupa anche del Fondazione Trussardi e del New Museum di New York. Massimiliano Gioni è un cervello in fuga che...
Ritratto di barbaragallucci
05/09/2013 - 16:21
P { margin-bottom: 0.21cm; } Prendete un bel museo di arte contemporanea però un po' ammuffito, affidatelo a un direttore brillante e avrete una delle mostre più interessanti del panorama europeo. Certo, bisogna andare a Varsavia, ma vi abbiamo già raccontato di recente su Touring (http://www....
Ritratto di barbaragallucci
25/07/2013 - 11:22
In questi giorni è tutto un salutare amici e parenti in partenza. Ovviamente chiedono guide e consigli, ma a tutti quelli che partono per l'estero l'unica cosa che dico è: "Mai senza Point it!". Strabuzzano gli occhi poi quando spiego che si tratta di una piccolo volume tascabile con 1300 foto di...
Ritratto di barbaragallucci
13/06/2013 - 16:57
Ci sono artisti dei quali apprezzo i lavori a prescindere. So che mi piaceranno anche prima di vederli dal vivo. Uno di questi è il danese Olafur Eliasson che con le sua installazioni porta il sole anche là dove il sole non c'è, come fece alla Tate Modern di Londra nel 2003, cascate sotto il ponte...