Spazi Nascosti a Milano-primo

Milano fashon city, tutta economia e velocità? certo, ma non solo. In un'epoca in cui il New Age e la cultura della lentezza cercano di diventare di moda esistono in città dei luoghi completamente appartati, da scoprire, eppure che hanno una vita intensa e ricca di contenuti e d'arte. Un esempio, il primo, è lo Spazio Tertulliano, una piccola sala teatrale in via Tertulliano 68, racchiusa in mura che riportano dritti agli anni '30: all'interno di un'ex fabbrica, infatti, tra nuovi studi di design, di arte, di casting e insieme ancora a imprese di edilizia che sempre qui hanno mantenuto la loro attività nonostante l'arrivo di giovani imprenditori e artisti in cerca di una sede un po' meno costosa del solito, ecco, in questo meraviglioso esempio di architettura industriale, si trova una piccola sala teatrale, 99 posti (giusto per restare sulle due cifre). Entrando nell'Ex Carrozzeria in via Tertulliano 68 subito vi sentirete accolti: qui la storia ha creato ricordi e imbevuto le mura, ma ha saputo anche rinnovarsi e aggiornarsi. Troverete il Teatro facilmente, anche per la bella insegna luminosa, ma tutt'intorno vederete altre storie, altre vite, altre faccende: storie nuove in uno spazio antico.
Si sa, per fare del vero teatro c'è bisogno di una cosa sola: lo spirito. Se è vero che sicuramente le grandiose scenografie della Scala sanno colpire animo e sensi, è indubbio che un bravo attore può lasciarvi incantati persino stando in silenzio in ascensore, col solo movimento degli occhi. Tutto ciò per dire che il vero teatro è mosso anzitutto dall'esigenza di dire qualcosa, dal bisogno di esprimersi e la capacità di parlare con il proprio corpo prima ancora ache con la voce. E così al Tertulliano,a nche su un palco piccolo e poco illuminato, la scelta degli spettacoli in cartellone può risultare interessante, se non altro per la motivazione e la grinta delle compagnie invitate. Dopo l'interpretazione del "Gabbiano" di Cechov da parte della compagnia Vanaclù, dal 29 ottobre al 3 novembre con "GabbiaNO ovvero 'Dell'amar per noia'", che rilegge le dinamiche del dramma borghese a partire dalla seconda metà dell'Ottocento (sulla famiglia come trappola che blocca la libertà individuale delle persone in un sistema di ruoli) portandole all'estremo fino a ridurle a un'inutile esibizione di sentimenti come resistenza e reazione contro il vuoto e la nullità del vivere, si attende, dal 6 al 10 novembre, "Una (disprezzata) sera d'autunno", che unisce "Una sera d'autunno" e "Colloquio notturno con un uomo", due dei più grotteschi radiodrammi dello scrittore drammaturgo Friedrich Durrenmatt, per puntare l'accento sul ribaltamento del ruolo sociale e sul significato del potere. Il 13 novembre partirà la rassegna "Contagio", ideata da Phoebe Zeitgeist e Spazio Tertulliano, e che porta in scena le ricerche teatrali più significative tra Milano e Palermo, nate dal dialogo e le esperienze intorno al TGS-Teatro Garibaldi Aperto, il teatro occupato di Palermo. Nel dettaglio: 13-17 novembre, "Preghiera. Un atto osceno". 20-24 novembre, "Chi ha paura delle badanti?". 27 novembre-I dicembre, "Desideranza". Info, www.spaziotertulliano.it, 02-49472369.
 

Altri post di Marta Calcagno Baldini

Ritratto di jula
10/04/2019 - 17:15
Domani sera, giovedì 11 aprile, dalle 18, nel quartiere Isola a Milano “Anche i muri parlano”. Una conseguenza dello stress a cui sta arrivando la città invasa da designer multicolor? Non proprio. Si tratta anzi del titolo del progetto di decorazione ideato da “Piano Rialzato”, il laboratorio d’...
Ritratto di jula
31/03/2019 - 16:15
I prossimi 5-7 aprile si avrà l’occasione di fare il giro per le gallerie d’arte di tutto il mondo e di conoscere meglio la città di Milano. Il motivo è Miart, la Fiera d’arte contemporanea che si svolge a Fieramilanociy, padiglione 3 gate 5, ma non solo. Le 186 gallerie presenti in Fiera...
Ritratto di jula
21/09/2018 - 20:15
Da oggi a domenica 23 settembre Lugano è la città del disegno. Non solo per le 85 gallerie provenienti da 16 paesi da tutto il Mondo che partecipano a Wopart, la fiera delle opere su carta che si svolge in questo weekend al Centro Esposizioni della città svizzera, ma anche per le mostre parallele...
Ritratto di jula
28/06/2018 - 02:45
Da tutt’Italia e non solo provengono le più di 90 gallerie e musei che partecipano, quest’anno, alla terza edizione di Wopart- Work on paper art fair, la fiera internazionale d’arte dedicata non al digitale e al tecnologico, ma alle opere su carta. La fiera si svolge in Svizzera dal 2016 e si...
Ritratto di jula
15/09/2017 - 17:00
Intervista a Giandomenico Di Marzio che con Paolo Manazza ha creato e cura Wopart: l'arte su carta in fiera a Lugano alla sua seconda edizione dal 15 al 17 settembre  “Il mercato del collezionismo dei quadri è come quello delle figurine ormai: ce l’ho, non ce l’ho. Qui è diverso, si tratta di un...