L'Albania in mostra a Londra!

L'Albania è la nuova frontiera. Tra la meravigliosa, romantica, appassionata capitale, Tirana, che porta con orgoglio e grinta le cicatrici rimaste dal suo recente passato di sofferenze, le coste vi stupiranno per la bellezza del mare (dove non rovinate dalle nuove costruzioni o dai rifiuti), e vi coinvolgerà l’allegria di certe cittadine come Durazzo che, nel centro storico, mischia storia romana con la contemporanea e sempre più ricercata ricchezza e modernità. Insomma, una visita in Albania è vivamente consigliata, ed è la nuova frontiera non solo in senso turistico. Oltre alla storia, infatti, alle chiese e all’archeologia che là si possono ammirare, anche gli artisti di oggi stanno colpendo il mondo solitamente snob e difficile all’entusiasmo dell’arte contemporanea: in questo senso, se non vi sarà possibile andare presto in Albania, per quanto la si raggiunga in poche ore d’aereo o in una notte di nave, potete andare a Londra dove domani, venerdì 16 gennaio,  dalle 18.30 alle 20.30, inaugura la mostra dal titolo “Potential Monuments of Unrealised Futures”, fino al 14 febbraio all’ Architectural Association School of Architecture (36, Bedford Square). In mostra i lavoro di due artisti albanesi, Edi Hila e Anìdrian Paci, gli stessi che erano presenti la scorsa XIV Biennale di Architettura di Venezia nel Padiglione appunto albanese, per la mostra commissionata direttamente dal Ministero della Cultura dell’Albania e curata da Jonida Turani e Stefano Rabolli Pansera, di Beyond Entropy Balkans, l’associazione che proprio attraverso l’architettura vuole portare alla luce l’Albania grintosa e contemporanea, di possibilità e risultati che sta pian piano emergendo. Nei dipinti di Edi Hila, le architetture albanesi ad uso domestico e di stampo popolare vengono ri-disegnate ed elevate su piedistalli, facendole così apparire in una diversa prospettiva, nuova e rinnovata. Adrian Paci, invece, porta a Londra “The Column”, opera articolata in due parti: in Galleria si trova il video sulla trasformazione che un gruppo di lavoratori porta ad un blocco di marmo mentre questo viene trasportato su una nave: gli operai vengono filmati durante il lavoro, che viene compiuto mentre a nave viaggia. All’esterno della galleria si potrà vedere questa stessa colonna, ma non sarà in posizione eretta, bensì orizzontale, in uno stato che però non va letto come completamente impotente, semmai potenziale, una metafora della stessa Albania: una colonna pronta,anche se non ancora in piedi. All’inaugurazione saranno presenti Stefano Rabolli Pansera e Jonida Turani che presenteranno la mostra con Adrian Paci, artista e Primo Ministro Albanese, che infatti spinge molto sull'importanza della cultura per creare una rinnovata e solida identità alla sua Nazione.

 

 

 

 

Adrian Paci
Edi Hila

Altri post di Marta Calcagno Baldini

Ritratto di jula
15/09/2017 - 17:00
Intervista a Giandomenico Di Marzio che con Paolo Manazza ha creato e cura Wopart: l'arte su carta in fiera a Lugano alla sua seconda edizione dal 15 al 17 settembre  “Il mercato del collezionismo dei quadri è come quello delle figurine ormai: ce l’ho, non ce l’ho. Qui è diverso, si tratta di un...
Ritratto di jula
30/05/2016 - 17:30
Si tratta di vero e proprio mecenatismo: il Duomo di Milano ha commissionato all'artista spagnolo Jorge R. Pombo (Barcellona, 1973) la mostra "Relegare", 15 opere di arte contemoporanea collocate nella Chiesa di San Gotardo in Corte e nel Grande Museo del Duomo fino al 31 agosto 2016. Non si tratta...
Ritratto di jula
02/12/2015 - 14:30
Il Brasile è entrato a far parte della sua vita per caso più di trent'anni fa, ma da quel momento è del tutto imprescindibile: siamo al “Lapa”, il ristorante brasiliano nascosto nelle vie vicine a piazza Risorgimento e lontano dalle strade più trafficate, disegnato, arredato e aperto neòl 2014 in...
Ritratto di jula
25/11/2015 - 16:30
  Sarà anche l'ennesima mostra di arte contemporanea, ma è la prima da tempo in cui finalmente compare una sezione dedicata alla Performance. Ha aperto questa mattina, e prosegue fino al 6 marzo, alla Triennale di Milano proprio "Ennesima", "una mostra di mostre", come la definisce lo stesso...
Ritratto di jula
11/10/2015 - 15:30
Lunedì 12 ottobre nell’Università Statale di Milano, in via Festa del Perdono 3, alle ore 16.45 aula 211, Emma Dante, regista, drammaturga e attrice teatrale (Palermo, 1967) incontrerà studenti e pubblico (ingresso libero). Coordinerà il convegno Paolo Inghilleri, Professore Ordinario di Psicologia...