Viaggiare per gioco. Speciale regali di Natale

A chi deve rispondere all’annosa domanda, “che cosa MI regalo per Natale”, ecco la mia personale top ten dei giochi più interessanti usciti in questo 2016, con particolare riguardo ai giocatori neofiti. Abbiamo giochi legati al mondo dei viaggi, altri più classici, e altri ancora estremamente innovativi.
Per ognuno indico il numero di giocatori, la durata, e il livello di complessità da 1 a 5.

TA-PUM (+ espansione)
Il 2 agosto 1914 un gruppo di amici scopre con sgomento di dover partire per il fronte: è iniziata la prima guerra mondiale. Si promettono l’un altro che torneranno a casa, tutti. E manterranno la promessa. Da questa vicenda personale (alcuni protagonisti sono i nonni degli autori), i francesi Fabien Riffaud e Juan Rodriguez hanno tratto un bellissimo collaborativo, Ta-Pum!, il primo gioco da tavolo in cui non si gioca alla guerra, ma contro la guerra. In Ta-Pum! i giocatori (fino a 5) devono affrontare insieme paure, bombe, freddo e arrivare vivi all’armistizio. Un modo nuovo di raccontare anche ai più giovani che cosa vuol dire essere in guerra (trovate qui la recensione dettagliata).
Particolarmente consigliata l’espansione, che perfeziona le regole per le missioni e permette di giocare anche in due e  perfino in solitario.
Da 3 a 5 giocatori, durata: 20/30 minuti.
difficoltà: ***
(Oliphante, prezzo 19,90 euro)

LORENZO IL MAGNIFICO
La corte rinascimentale più famosa di tutte fa da sfondo a questo nuovo gioco di stampo solidamente german (piazzamento lavoratori e raccolta risorse). Per accumulare i punti prestigio necessari alla vittoria, i giocatori acquisiranno carte sfruttando i propri familiari, ma saranno tre dadi a decidere, ogni turno, qual è il valore dei familiari, uguale per tutti, e quanto spazio di manovra i giocatori hanno.
Oltre al prestigio e alla forza militare, sarà inoltre necessario anche ingraziarsi la chiesa, perché una scomunica potrebbe danneggiarvi seriamente.
Lorenzo il Magnifico non è solo un gioco solido, articolato e soddisfacente: ha anche un livello estetico e qualitativo dei materiali molto alto, come si addice alla corte dei Medici.
Da 2 a 4 giocatori, durata: 25 minuti a giocatore,
difficoltà: *****
(Cranio Creations, prezzo 49,95 euro)

POZIONI ESPLOSIVE
Fresco vincitore del premio Gioco dell’Anno 2016, Pozioni esplosive è un geniale coloratissimo boardgame che ripropone al tavolo i meccanismi di molte app ludiche, fra cui Candy Crush. Da 2 a 4 aspiranti maghi attingono infatti da un dispenser comune biglie colorate per completare le proprie pozioni, accumulando così punti e bonus per le pozioni successive. Pozioni esplosive è facile da imparare, adatto a grandi e piccini (da 8 anni in su) e una partita dura circa 45 minuti.
Da 2 a 4 giocatori, durata: 30/60 minuti
difficoltà: ***
(Horrible Games / Ghenos Games, prezzo 35 euro)

NOME IN CODICE
Finalista al premio Gioco dell’Anno 2016 e vincitore del tedesco Spiel des Jhares 2016, Nome in codice è un party game che vede due squadre di agenti segreti impegnate nel cercare di rintracciare ciascuna i propri contatti. Per farlo dovranno sfruttare al meglio il suggerimento fornito dal loro caposquadra, che si dovrà sforzare nell’indicare, con una sola parola, il maggior numero di carte sul tavolo. Per esempio, se fra i vostri agenti ci sono (sul tavolo) i nomi in codice di Lupo, Fungo e Scoiattolo, il caposquadra dovrà comunicarvi “Foresta, 3” e sperare che capiate. Dà il meglio fra amici che si conoscono e che hanno un background comune, ma anche fra adulti che si conoscono poco può riservare grandi soddisfazioni. Per gli aficionados, è uscita da poco anche una versione VISUAL con disegni al posto delle parole. Vi sembra più facile? non lo sarà…
Da 4 a 6 giocatori, durata: 15 minuti
difficoltà: *
(Cranio Creations, 21,95 euro)


CARCASSONNE: RIO DELLE AMAZZONI
Una nuova ambientazione, la lussureggiante foresta brasiliana, e una nuova sfida per l’ultimo episodio dell’amata serie di “Carcassonne” (di cui abbiamo parlato diffusamente qui).
Le acque sono infestate da piranha e caimani; mentre pappagalli, tucani e farfalle gigantesche volano lungo la riva. Tutti vorrebbero esplorare la foresta per primi, piazzare il proprio accampamento nei posti migliori e percorrere con la propria imbarcazione il Rio delle Amazzoni il più velocemente possibile. Seguendo il tradizionale meccanismo di pesca e piazzamento della tessera con o senza un proprio meeple, giocatori dovranno visitare i villaggi dei nativi. Il primo che giungerà alla foce del fiume decreterà la fine della partita e godrà di un piccolo bonus.
Carcassonne Rio delle Amazzoni si distingue per la vivacità cromatica dei materiali e per l’immediatezza delle regole, punto questo in comune con i suoi cugini. E come loro, funziona molto bene in due giocatori come in molti.
Da 2 a 5 giocatori, durata: 30 minuti
difficoltà: ***
(Giochi Uniti, prezzo 29 euro)

MICROMONDO
Una minuscola battaglia strategica uno contro uno, dove virus e anticorpi si affrontano per il controllo del territorio, ovvero del corpo umano. Un gioco di piazzamento a maggioranze che si evolve, poiché “Micromondo” prevede 28 possibili scenari di gioco e 8 regole aggiuntive che possono essere combinate per formare centinaia di scenari diversi, così ogni coppia di giocatori, dopo le prime partite di rodaggio, può scegliere la modalità di gioco preferita.
2 giocatori, durata: 15 minuti
difficoltà: **
(Cranio Creations, prezzo 19,95 euro)

S.P.A.C.E.
Protagonista della mia ultima recensione (la trovate qui), è un titolo che ci tengo a segnalare per il suo saper essere allo stesso tempo un buon gioco e un gioco didattico. I giocatori esplorano il nostro sistema solare, muovendosi entro e oltre la fascia asteroidale, e contribuiscono alla realizzazione della Stazione Spaziale Internazionale ISS. Chi raccoglierà più punti durante le missioni sarà il vincitore, ma bisognerà essere accorti perché chi primo arriva meglio alloggia. Il set up non è solo illustrato molto bene, ma riproduce anche fedelmente la sequenza dei pianeti.
Da 2 a 6 giocatori, durata: 20/30 minuti.
difficoltà: **
(Libreria Geografica, prezzo 19,90 euro)

13INDIZI
Un gioco di deduzione che piacerà agli amanti del Cluedo, offrendo loro nuove sfide. Ogni giocatore dovrà scoprire quali tra i tredici indizi in gioco si riferiscono al proprio caso: ognuno ha infatti davanti a se un leggio con tre carte-indizio, e potrà vedere le carte degli altri, ma non le proprie. Al proprio turno, interrogando i testimoni e consultando gli informatori, sarà possibile formulare le accuse e scoprire il colpevole, il luogo e l’arma del crimine assegnato, con un meccanismo a esclusione. L’autore, Andres Voicu, a dispetto del nome è italianissimo, così come il design del gioco, adatto alle serate invernali soprattutto far neofiti appassionati di gialli.
Da 2 a 6 giocatori, durata: 20/30 minuti.
difficoltà: **
(Dv Giochi, prezzo 29,90 euro)

CELESTIA (+ espansione)
I giocatori si avventurano fra le nuvole a bordo di una nave volante, sfidando tempeste, uccelli rapaci e i pirati per raggiungere le città nel cielo, come Gulliver in uno dei suoi viaggi meno noti, quello a Laputa. Si tratta di Celestia, un gioco tutto sul viaggio. Meglio fermarsi nella città appena raggiunta (bellissime le illustrazioni) e prendere i relativi punti, oppure proseguire nel viaggio rischiando di precipitare? Ogni turno il pilota della nave cambia, e bisognerà per forza affidarsi a lui… Qui potete leggere la presentazione completa del gioco.
Da 2 a 6 giocatori, durata: 20/40 minuti.
difficoltà: **
(Ghenos Games, 25 euro)

ABOVE & BELOW
Il titolo più innovativo di quest’anno, “Sopra & sotto” riesce a coniugare due modalità di gioco fino a oggi lontanissime fra loro: quella classica del german e quella del librogame. Ogni giocatore gestisce infatti un neonato villaggio che si sviluppa sopra e sotto terra, ma mentre in superficie si costruiscono edifici sfruttando soldi e lavoratori, nel sottosuolo si affrontano mini avventure scandite da un libro a bivi: le scelte dei giocatori e il risultato dei dadi determineranno le ricompense di ogni esplorazione. Nel frattempo, sarà utile raccogliere le risorse trovate e aumentare la popolazione del villaggio, ma per ogni abitante serve un letto dove riposare… Alla fine di 7 turni, la somma dei punti accumulati “sopra e sotto” determinerà il vincitore
Dallo stesso autore di 8 minuti per un impero, Above & below è un’esperienza di gioco unica nel suo genere
Da 2 a 4 giocatori, durata: 45/90 minuti
difficoltà: ****

(Dv Giochi, prezzo 39,90 euro)

 

Non sono uso a fare classifiche, ma in via eccezionale posso dire che mi sono innamorato di tre fra questi giochi, nonostante siano motlo diversi fra loro: Nome in codice, Above& below e Lorenzo il Magnifico sono per me i più giocati. E voi? quali preferite?

Anche questo è Viaggiare per gioco.

 

Altri post di Luca "sulfureo" Bonora

Ritratto di luca_bonora
05/05/2021 - 17:45
Viaggiare per gioco oggi vi porta in America, nelle terre abitate dalle civiltà precolombiane, e in particolare dai popoli Maya e Aztechi, che per diversi secoli si insediarono nella parte più meridionale del Nord America, tra Messico, Guatemala e Belize. Questi popoli hanno da sempre solleticato l...
Ritratto di luca_bonora
30/11/2020 - 12:00
Nel 1925 Percy Fawcett, ufficiale di artiglieria, cartografo e archeologo britannico, partì per la giungla amazzonica alla ricerca di una misteriosa città perduta, che egli battezzò “Z“. Se c'era qualcuno in grado di sopravvivere a un’avventura così pericolosa, era Fawcett. Aveva servito l’esercito...
Ritratto di luca_bonora
13/10/2020 - 12:15
Con i suoi 8.609 metri di altitudine, il K2 è la seconda vetta più alta della Terra (la prima, lo sapete, è l'Everest). Si trova nella catena del Karakorum, al confine tra Pakistan e Cina. La sua cima fu raggiunta per la prima volta da Achille Compagnoni e Lino Lacedelli il 31 luglio 1954, all'...
Ritratto di luca_bonora
07/09/2020 - 12:15
Il 23 ottobre di cent’anni fa nasceva a Omegna Gianni Rodari, probabilmente il più grande scrittore italiano per bambini. I bambini di oggi lo conoscono molto poco, ma la mia generazione (io sono nato negli anni Settanta) lo conosceva bene. Per molte ragioni diverse... Qualcuno era rodariano perchè...
Ritratto di luca_bonora
03/06/2020 - 17:45
Il 2020 è stato un anno unico sotto molti punti di vista. La pandemia di coronavirus ha condizionato seppure in modo diverso tutti i settori produttivi. Anche il mondo dei giochi da tavolo ne ha risentito, con produzioni rallentate e diminuite e soprattutto con tutte le fiere del settore dei primi...