Muoversi. Ginevra, un salone dell’auto dalle molte attese.

Tradizionale vetrina dell’auto europea, giocata sul campo neutro di una Svizzera dove vetture di fatto non se ne producono, il salone di Ginevra 2017 ha almeno tre motivi d’interesse in più rispetto alla consueta passerella di dream car, concept e nuovi modelli che lo caratterizza da 87 edizioni. Entro giovedì 9 marzo, data di apertura dei cancelli, è prima di tutto verosimile (o probabile) che giunga l’annuncio sull’esito del progetto di fusione tra il gruppo francese Psa (Peugeot-Citroën-Ds) e Opel, negletta costola europea di General Motors. E l’uscita di Opel dal gruppo statunitense è da molti vista come la prima conseguenza delle politiche neoprotezionistiche del presidente Trump.

L'Opel Crossland X convide la piattaforma con vari modelli Peugeot e Citroën. È l'antipasto del distacco da General Motors?

Secondo motivo d’interesse, molto sentito in Italia, la designazione dell’Auto dell’Anno 2017. Tra i candidati in pole position c’è l’Alfa Romeo Giulia, come si sussurra in molti backstage, e una vittoria del titolo sarebbe un bel passo avanti nel percorso di recupero dell’italian style. Terzo tema, incandescente, il futuro delle propulsioni a benzina e a gasolio, minacciate (sarà vero?) tanto dagli scandali sulle emissioni quanto dal diffondersi di propulsione elettrica, celle a combustibile, motori a idrogeno e quant’altro. Anche in questo caso le novità presentate a Ginevra potranno dare la misura di quanta concretezza ci sia dietro molti progetti. Che spesso sembrano realizzati più che altro per dare una “mano di verde e di tecnologia” a marchi in difficoltà su questi temi.

La Ferrari 812 Superfast celebra i 70 anni di attività del marchio di Maranello.

Restando a parlare di pure e semplici auto, agli appassionati di supercar il salone di Ginevra 2017 riserva tre debutti da far girare la testa (inavvicinabili in termini di prezzi): la Ferrari 812 Superfast, un giocattolo da più di 800 cavalli che celebra i 70 anni del marchio, la Lamborghini Aventador S, ancora più cattiva del modello “normale”, e l’azzardo degli azzardi, ovvero la Porsche Panamera Sport Turismo, elegante declinazione supercapiente (station wagon non si può dire) dell’iperberlina tedesca. Un esempio della capacità di Porsche di andare in controtendenza, visto che i mercati di Asia e Usa vedono come il fumo negli occhi le auto col portellone. Avvolta nella nebbia, invece, l’annunciata presenza di un nuovo modello Rolls Royce: suv o berlina? Si vedrà.

La Porsche Panamera Sport Turismo, primo esempio di non-station-wagon tra le supercar.

Ottime notizie anche per chi ha portafogli meno gonfi. Ginevra porta in scena, infatti, il totale rinnovo di tre compatte a grande diffusione quali Ford Fiesta, Kia Picanto e Suzuki Swift. Senza trascurare la recente riedizione della Citroën C3, il restyling della popolare Toyota Yaris e il debutto del crossover Opel Crossland X. Altrettanto ricco il parterre delle sorprese tra le vetture più grandi e i marchi premium, con la prima assoluta di tre suv intermedi quale Range Rover Velar, Volvo XC60 e DS7 Crossback; quanto al suv Alfa Romeo Stelvio, dopo la presentazione negli Usa, Ginevra rappresenta comunque la prima passerella europea. Riservati a palati raffinati, invece, sia la nuova limousine ibrida Lexus LS500 sia le versioni cabriolet e station wagon “allroad” della Mercedes Classe E.
 


La nuova Mercedes Classe E cabrio. Come sopravvivere senza?
 

E il resto del salone di Ginevra? Tra meno di una settimana ne sapremo molto di più...

 

Altri post di Renato Scialpi

23/03/2017 - 23:30
La notizia è finita tra le curiosità della cronaca locale, nei porti di partenza e arrivo. Lo scorso 6 marzo il traghetto per camion e trailer Palermo-Salerno è stato colto da una tempesta molto violenta al largo della Campania, tanto che 21 tra i semirimorchi merci a bordo sono finiti dispersi in...
14/03/2017 - 18:15
Chi è il visitatore del Salone dell’Auto di Ginevra? Difficile dirlo, almeno a dare un’occhiata un po’ critica all’enorme massa di novità, o presunte tali, che offre la manifestazione elvetica, prima passerella dell’anno per il Vecchio Continente. Detto che l’unica defezione registrata nel 2017 è...
09/02/2017 - 12:15
Secondo un recentissimo studio del centro di ricerche Baum & Associates LLC, nel caso in cui il presidente Trump mettesse in pratica l’annunciata tassazione sulle importazioni nel settore automobilistico, solo il marchio Tesla – californiano al 100 per 100 – non avrebbe nulla da temere. Gli...
30/01/2017 - 14:00
Sarebbe bastato un po’ di buonsenso. Ma, si sa, in Italia se non si mettono regole e sanzioni può succedere di tutto. E i pochi possessori di auto elettriche ne sanno qualcosa: aree di ricarica occupate da mezzi che non c’entrano nulla, colonnine “murate” da furgoni in sosta, utenti che collegano l...
23/01/2017 - 14:45
Sold out prima ancora del viaggio inaugurale. È il record fatto registrare dal primo treno da crociera al mondo, tenuto a battesimo dalla compagnia ferroviaria giapponese JR-East, contrazione della storica etichetta East Japan Railway Company. Un record assoluto perché il Train Suite Shiki-Shima (...