Cartoline da Parigi: un weekend da leccarsi i baffi

UN WEEKEND DA LECCARSI I BAFFI

di Carla Diamanti

Le domande sono due: vi siete mai chiesti cosa mangino gli chef e le brigate di cucina prima di mettersi all’opera per i clienti ai tavoli? Siete in Francia il prossimo weekend?

Se avete risposto sì a entrambe, allora l’occasione è davvero ghiotta. Qui in Francia si parla di cibo, di ristoranti e di novità gastronomiche almeno quanto in Italia. E anche qui ci sono i riferimenti irrinunciabili, quelli dove si va a sbirciare prima di uscire a cena e che possono decretare il fulgore o il declino di un nuovo astro dell’universo food. Uno dei più popolari si chiama Le Fooding e si articola in guide, pubblicazioni, recensioni, naturalmente un sito con newsletter, ma anche in eventi. Dunque, per tornare alle domande iniziali, il 24 e 25 marzo Le Fooding (in collaborazione con la nostra San Pellegrino) invita tutti a entrare nelle cucine prima dell’orario di apertura dei 50 ristoranti che partecipano all’iniziativa e di prendere posto a tavola insieme agli chef e alle loro brigate. Basta prenotare sul sito (velocemente, i posti si esauriscono rapidamente) e pagare un conto fra i 20 e i 60 euro, una parte dei quali saranno devoluti all’associazione SOS Méditerranée, che si occupa di salvare vite umane nel Mediterraneo. Il titolo è fra le curiosità dell’iniziativa, che si chiama Communardises, in omaggio agli addetti di cucina di rango più basso nei ristoranti dei secoli scorsi. Secondo il luogo comune, fra il XIX e il XX secolo, communards erano i membri della brigata incaricati di preparare i pasti del personale del ristorante. E, sempre secondo lo stesso luogo comune, il termine venne usato da Auguste Escoffier, il grande teorico del sistema gerarchico nelle cucine.Se non sarete stati fortunati abbastanza da poter trovare posto nel ristorante della città che visitate, potete provare a consolarvi facendo un salto a Parigi, a meno che non ci siate già. Provate con un biglietto (sullo stesso sito) per la grande festa after, organizzata nella trattoria Daroco.

Nello stesso fine settimana (per la precisione il 25, 26 e 27 marzo) a Parigi si svolge Cultural, il festival della cultura alimentare (italiana, questa volta). Per il quarto anno consecutivo, produttori e chef nostrani – in arrivo dallo Stivale o residenti in Francia – mostrano, raccontano, insegnano, preparano le specialità di casa nostra. Un progetto che negli anni sta diventando un riferimento per la cultura alimentare e che in tre giorni concentra un numero incredibile di ateliers, masterclass, tavole rotonde, laboratori, cene. Il nostro patrimonio alimentare declinato in oltre 1000 prodotti e 60 chef. Una task force che mette in scena l’happening del “fatto in Italia” e racconta la nostra tavola a tutto tondo, dando una dimensione culturale e territoriale a ogni prodotto e a ogni piatto. C'è anche un’intera sezione dedicata alla pizza con farine, impasti e farciture in versione classica e contemporanea ma sempre con ingredienti di eccellenza.

Tra degustazioni, incontri e assaggi non dimenticatevi di dare uno sguardo alla location. Siete nel Bastille Design Center (74 boulevard Richard Lenoir) monumentale complesso industriale al centro della scena urbana parigina, fra tre piazze emblematiche: Bastille, Vosges e République. 

www.culturalfestival.eu

25, 26 e 27 marzo ore 10-18

Bastille Design Center

74 boulevard Richard Lenoir, 75011 Parigi

 

Altri post di Carla Diamanti

Ritratto di tciparis
30/01/2018 - 08:45
di Carla Diamanti, the TRAVEL Designer Credevo di averle viste tutte. Invece ho appena scoperto che esiste la giornata nazionale del croissant. Yes. il 30 gennaio è The National Croissant Day. Francese? Macché. Americana! Chissà se oltreoceano sanno che il croissant nacque nel 1683 durante l’...
Ritratto di tciparis
09/12/2017 - 17:30
PARIS & JOHNNY di Carla Diamanti Mi sveglio prestissimo, nonostante sia sabato mattina. E nonostante il “ponte” dell’8 dicembre, sconosciuto in Francia ma impresso nel mio DNA nazionale. Migliaia di persone mi hanno preceduto. Di più, hanno passato la notte in bianco. Sono tutti in prima lungo...
Ritratto di tciparis
03/10/2017 - 15:00
INNO ALLO STILE di Carla Diamanti Gli inconfondibili occhiali da vista, le matite colorate, gli appunti, gli amuleti, le foto, le riviste. Tutto è rimasto esattamente come 15 anni fa, quando Yves Saint Laurent occupò per l’ultima volta la sua scrivania. I curatori del museo intitolato allo stilista...
Ritratto di tciparis
15/09/2017 - 12:15
PARIGI E LA SVEZIA di Carla Diamanti Ho conosciuto Anders Zorn. L’ho incontrato ieri al Petit Palais dove da oggi (e fino al 17 dicembre) aspetta parigini e turisti. Fino a 24 ore fa non sapevo nulla di lui, della sua storia che assomiglia a un romanzo e soprattutto della sua arte. Insieme alla mia...
Ritratto di tciparis
27/07/2017 - 14:00
Passeggiata a St. Germain di Carla Diamanti Quartiere Latino, vi dice niente? Storia, passeggiate, charme. Soprattutto cultura, a cui deve il nome: il latino era la lingua che qui, nel Medioevo, parlavano gli studenti che arrivavano anche da molto lontano per frequentare l’università, fondata nel...