Ueli Steck: per non dimenticare l'alpinista più veloce al mondo

Alcuni anni fa al Trentofilmfestival ero rimasto impressionato nel vedere Swiss machine, un incredibile film sulle avventure alpinistiche in grande velocità dello svizzero Ueli Steck. Il documentario documentava (la ripetizione è proprio voluta!) le sue ascensioni da record nelle Alpi su vertiginose pareti fino all'incontro nella valle di Yosemithe con Alex Honnold, altro grandissimo campione dell'arrampicata in free solo, con il quale scala la parete del Capitan.
Da allora le imprese sempre più eclatanti di Steck si sono susseguite, come la parete nord dell'Eiger, numerose vette delle Alpi del Vallese e dell'Himalaya.
Poi purtroppo il 30 aprile 2017, durante una salita al Nuptse, all'età di 41 ann, il fuoriclasse che si stava allenando per compiere la traversata Everest-Lhotse, vola e muore. Non sappiamo esattamente come sia successo: un volo di mille metri a circa quota 7600. Un appoggio che ha ceduto? Un blocco di ghiaccio che si è staccato? Non lo sapremo mai...

Ora è uscito, per Corbaccio editore, nella storica collana Exploits, Il passo successivo, di Ueli Steck, in collaborazione con Karin Steinbach, un puntuale rendiconto delle imprese del grande campione, vincitore per due volte del Piolet d'or nel 2009 e 2014, dall'Everest all'Annupurna, dal Shisha Pangma a tutti gli 82 Quattromila delle Alpi saliti in 62 giorni grazie ai concatenamenti, fino al terribile Eiger, la cui salita lo impegna per sole 2 ore, ventidue minuti e cinquanta secondi. Un record difficilmente superabile! Fanno da contorno al testo una raccolta fotografica a colori che testimonia, solo in parte, l'eccezionale attività alpinistica del campione svizzero.

Il grande Reinhold Messner lo ha definito uno dei migliori scalatori di tutto il mondo negli ultimi 15 anni. “E sarà ricordato non solo come lo scalatore che è riuscito a salire la parete nord dell'Eiger in un tempo incredibilmente breve, ma anche come un alpinista creativo e originale per ascensioni che avrebbe voluto realizzare in futuro”.

Ueli Stech, con Karin Steinbach, Il passo successivo, Corbaccio editore, 224 pagine, 19,90 euro.

Altri post di Piero Carlesi

Ritratto di pierocarlesi
19/07/2018 - 15:15
Sestriere (To) ospita dal 28 luglio al 4 agosto l’ottava edizione del Sestriere Film Festival 2018, evento internazionale dedicato al cinema di montagna, in programma al Cinema Fraiteve. Organizzato dalla Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il Comune di Sestriere, il Consorzio...
Ritratto di pierocarlesi
12/06/2018 - 10:45
Domenica 17 giugno, in 45 località di 15 regioni, CAI e CNSAS organizzano presidi di sentieri, ferrate e falesie con momenti informativi sugli accorgimenti da prendere per ridurre il rischio di incidenti, escursioni guidate e dimostrazioni di soccorso Accrescere la consapevolezza dei rischi e dei...
Ritratto di pierocarlesi
06/06/2018 - 16:30
A Fisciano (SA), venerdì 8 giugno 2018 dalle 8.30, Aula Consiliare G. Sessa Geologi, meteorologi, chimici e agronomi, insieme per parlare de' “L’importanza della meteorologia nelle attività antropiche”. Questo il titolo del convegno, organizzato da Ordine dei Geologi della Campania con A.I.S.A.M. (...
Ritratto di pierocarlesi
30/05/2018 - 13:45
Conosco abbastanza la montagna ligure. Qualcuno osserverà: “Come? E il mare?”. Già il mare in Liguria è importante, ma è la montagna che domina il territorio. Una montagna vissuta, terrazzata, coltivata e ricca di storia, come documentano tanti borghi sparsi sulle pendici. Tra il Levante e il...
Ritratto di pierocarlesi
21/05/2018 - 10:30
La Fiera di S. Bernardo, giunta alla sua XXXII edizione, come ogni anno si svolgerà a Macugnaga il primo fine settimana di luglio - 6, 7, 8 luglio 2018. Nata con l’intento di far rinascere l’antica Fiera che si svolgeva già in epoca medievale, la Fiera di S. Bernardo richiama ogni anno un numero...