In viaggio con Gaia. L'Islanda come non la avete mai vista

Mi sono capitati due libri fuori dal comune. Due proposte di viaggio, anzi di esplorazione dell'isola. Due guide, se volete. Ve le segnalo perché se, come me, siete appassionati di quella macchia di basalto e ghiaccio che nei planisferi è piazzata a metà strada tra il continente euroasiatico e la Groenlandia, potrebbero offrirvi una prospettiva diversa da quelle offerte dalle guide convinezionali.

Certo, dovrete essere affascinati o dal mondo onirico, mitologico, e spirituale, oppure da quello concreto delle rocce, dei percorsi naturalistici in paesaggi in cui raramente pensereste di addentrarvi senza un accompagnatore esperto del luogo. Due modi apparentemente diversi di affrontare il viaggio, la scoperta, penseranno molti di voi. Se glielo si consente però, il sogno e il concreto si complementano a vicenda. Almeno in Islanda.

Gli altipiani di polveri e ceneri vulcaniche, così come le coste popolate dai Puffin del'Islanda sono il luogo ideale per permettere alla favola ed alla roccia di ispirare qualunque mente, da quella più concreta a quella più sognatrice.

La prima è edita da Iperborea e ha invaso alcune librerie per diverse settimane. Sto parlando dell'Atlante Leggendario delle Strade d'Islanda (Iperborea, 2017). Qui viaggerete tra credenze centenarie, incontrerete la trollessa notturna del lago di Myvatn, sarete tentati di appropriarvi del leggendario baule d'oro nascosto sotto la cascata di Skógafoss, mentre intorno a Geysir scoprirete una misteriosa tomba di epoca pagana dove riposa, forse, il gigante Bergtór.

La seconda guida vi riporterà in terra, sulla dura, calda terra d'Islanda, ribollente di lave, fumante, ma allo stesso tempo ricoperta di spessi muschi e gelidi calotte glaciali. La guida è il risultato di un lungo decennio di esplorazioni del geologo Marco Montecroci e dello storico Christian Roccati, che da anni accompagnano turisti in ogni angolo dell'isola. Islanda Segreta (il Geko, 2017) vi porterà fuori dagli itinerari comuni, vi condurrà in valli isolate, lungo creste battute dal vento, ma soprattutto vi mostrerà, spiegandole con cura perché e dove state camminando lungo una dorsale oceanica, l'origine delle acque termali di Landmannalaugar, i segreti del vulcano di Snaefells (quello in cui ebbe inizio il Viaggio al Centro della Terra di Jules Vernes, per intenderci).

Con queste due guide, garantisco, lascerete l'Isola con la sola speranza di poterci tornare. Il prima possibile.

Altri post di Jacopo Pasotti

Ritratto di jacopolist
15/06/2022 - 18:45
Si può riuscire a conservare un'atmosfera di altri tempi in una regione turistica, trafficata, nel cuore delle Alpi svizzere? Certamente si, e del resto basta spostarsi dalle mete più gettonate dal grosso pubblico, per calarsi in un'ambiente da lume di candela e vecchie lampade a paraffina, una...
Ritratto di jacopolist
19/05/2022 - 13:30
Il grande deserto del nord o "Norte Grande", che copre un quarto del territorio cileno, è una delle aree più aride e brulle della Terra. Tutta questa regione, che si estende tra Tarapaca e Antofagasta fu incorporata al paese in seguito alla Guerra del Pacifico (1879-83) contro la Bolivia e il Perù...
Ritratto di jacopolist
26/12/2021 - 15:30
Come ho potuto scrivere nel mio post precedente, a Bergen, Norvegia, c'è ben di più da visitare oltre al centro storico della città. E se uno desidera conoscere la storia intima del Paese, non può mancare il Museo norvegese della pesca. Perché, tolte le risorse petrolifere, l'economia centrale...
Ritratto di jacopolist
17/11/2021 - 15:15
Condivido qualche immagine di Longyearbyen, il maggiore insediamento umano alle isole Svalbard, Norvegia. Siamo a 78 gradi di latitudine  - il Polo Nord non è poi così lontano. Qui ho avuto la possibilità di partecipare ad una salita fino ai plateau antichi, segnati dai ghiacciai, e composti di...
Ritratto di jacopolist
08/11/2021 - 13:30
Quando gli opuscoli dell'ente del turismo ti promettono un tuffo nel passato e mantengono la promessa, ti senti veramente coccolato. Così è stato per Gamle Bergen, il villaggio-museo ad un paio di fermate di autobus da Bergen. Gamle Bergen è il termine norvegese per Old Bergen. La parte principale...