Al Verona Mountain Filmfestival vince il volo sugli Ottomila

Sabato 9 marzo presso la prestigiosa sede del Palazzo della Gran Guardia di Verona si sono tenute, davanti a una sala gremita di appassionati, le premiazioni della 4° edizione del Verona Mountain Film Festival 2019. La serata, presentatra dal presidente dell'associazione Montagna Italia Roberto Gualdi, è stata inoltre allietata dallo spettacolo Tuo Walter del soprano Silvia Lorenzi, dalla partecipazione di Guido Cassin, in rappresentanza della Fondazione omonima e dalla proiezione del film Holy mountain di Reinhold Messner. Nel corso della serata un forte momento di emozione tra il pubblico è stato suscitato dal presidente Gualdi e dal presidente della giuria quando hanno voluto ricordare la tragica scomparsa, ufficializzata proprio in quelle ore, degli alpinisti Daniele Nardi e Tom Ballard sullo sperone Mummery del Nanga Parbat.

Il Premio Cai, Premio Comune di Verona e Premio del pubblico è andato al film En vol vers le 8000 di Antoine Girard e Jérémie Chenal.
Per le immagini strepitose, da un’altitudine record per riprese, nel regno degli Ottomila. Il film però oltre ai panorami mozzafiato riesce a trasmettere allo spettatore l’emozione del volo, un’incredibile esperienza umana che grazie alle riprese può essere condivisa da tutti.

Il Premio Radio Garda e Viva la Radio e Premio AGSM, con una Menzione Speciale della giuria è andato al film Grivola 2018 di Dario Tubaldo e Matteo Zanga.
Un film che riporta alla ribalta la pratica più entusiasmante dello sci in alta quota, dove lo scialpinismo può esprimersi ai più alti livelli tra tecnica e spettacolarità. Un invito allo spettatore sciatore a considerare che, oltre allo sci di pista, esiste una montagna vera che sa offrire grandi emozioni, se affrontata con la dovuta preparazione tecnica e atletica.

Il Premio Banco BPM, Premio Centax Telecom, con una Menzione Speciale della giuria è andato a Big Mountain di Filippo Salvioni.
Il Monte Denali, per molti noto ancora con il vecchio nome di Mc Kinley, è il protagonista di quest’opera che riesce ad accomunare esperienze alpinistiche lontane molti decenni. Dall’impresa di Riccardo Cassin e compagni ai giovani Ragni di Lecco di oggi sono cambiate tecniche e attrezzature, ma resta intatto il fascino per l’avventura e l’alpinismo d’alta quota.

Al Concorso fotografico "Spirit of the mountain" il Premio Fondazione Giorgio Zanotto è stato assegnato all’immagine Finestra sulla grande guerra, di Luca Bentoglio.
Un semplice scatto attraverso una feritoia di avvistamento riesce a trasmettere con tutta la sua forza i ricordi di un tragico evento, ma anche la meraviglia delle Tre cime di Lavaredo.
Una visione naturalistica che richiama il mascherino cinematografico, in una rievocazione monumentale dell'intimo, cavernoso, indissolubile rapporto fra fotografia e immagine filmica: come solo con lo sguardo della e dalla roccia è possibile osservare la natura profonda e la storia scolpita sulle montagn
e.

Al Concorso fotografico "Montagna, cosa mi racconti?" il Premio Commissione Sostenibilità  dell’Università degli Studi di Verona ha vinto la foto La Terra degli Dei di Alessia Corbetta.

Mickael ChavetMickael ChavetMickael Chavet

Altri post di Piero Carlesi

Ritratto di pierocarlesi
06/12/2018 - 21:00
Poter gustare molte specialità valtellinesi si può a Milano, in questi giorni, se si visita a Rho-Fiera L’artigiano in fiera. Certo, al noto salone di Milano, frequentato da migliaia di visitatori, si può gustare di tutto, anche cibo etnico e di molte regioni d’Italia, ma noi che siamo vicino al...
Ritratto di pierocarlesi
03/12/2018 - 09:30
Si sono tenuti nei giorni scorsi due festival cinematografici molto importanti per gli appassionati di natura. A Sondrio si è svolta la 32a edizione del Sondriofestival dedicato ai documentari girati nei parchi e nelle riserve di tutto il mondo. L’edizione era molto attesa perché debuttava la nuova...
Ritratto di pierocarlesi
13/11/2018 - 19:00
  Il ciclone che ha imperversato nei primi giorni di novembre sull'Italia ha provocato danni ingentissimi in diverse regioni. Ma il Club alpino italiano che ha adottato da sempre la montagna ha vooluto venire incontro alle regioni del Nordest – Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia –...
Ritratto di pierocarlesi
17/10/2018 - 11:15
BRESSANONE 14 ottobre 2018 - In una splendida giornata di sole tiepido a Bressanone, in occasione dell'International Mountain Summit, giunto al 10° anno, incontro Tamara Lunger, oggi unanimemente riconosciuta come la più brava alpinista della Repubblica italiana.Classe 1986, figli di Hansjorg...
Ritratto di pierocarlesi
19/09/2018 - 14:45
Da martedì 25 a venerdì 28 settembre, presso il Cinema Delfino di Milano (piazza Piero Carnelli, quartiere Forlanini) , nel Municipio 4, si terrà la settima edizione del Milano Mountain Film Festival, organizzato da Associazione Montagna Italia, in collaborazione con diversi enti milanesi. L’...