In viaggio con Gaia. Il villaggio di pescatori in Madagascar

Si chiama Soredrano, è nel Madagascar meridionale, non lontano da Tolear (Toliara). Nel villaggio c'è un solo pozzo, di acqua salmastra. Poco utile, se non per lavare panni e stoviglie. Il villaggio, di 1650 anime, è fondato su una lingua di sabbia che si protende dalla costa verso l'esterno formando un arco, e quindi un golfo. Nel villaggio di pescatori ogni mattina si assiste al rituale della pagaiata (4 chilometri di mare) per raggiungere una fonte che sgorga da una montagna dall'altra parte del golfo. È solo così che gli abitanti di Soredrano si possono approvvigionare di acqua potabile. È così fin da tempi remoti. A lungo l'aqua è stata trasportata in bacinelle di ceramica ed è facile immaginarsi la cura con cui queste bacinelle, o anforette, siano state trasportate. Poi è stato il periodo dei secchi, di metallo e poi di plastica. Oggi il trasporto avviene in taniche ricavate da olii da cucina, ripulite. 5 litri per tanica, un grosso peso, ma un peso neccessario per alleviare la sete perenne di questo deserto nel mezzo del mare dove il vento e il sole seccano tutto, alghe, pesci, e gole, nel giro di pochi minuti.

Questa immagine, ripresa con aquilone e go pro, è parte di un progetto documentario più ampio.

 

Altri post di Jacopo Pasotti

Ritratto di jacopolist
30/10/2019 - 09:15
Recentemente ho avuto modo di visitare la cresta del Gornegrat, dall'Hotel Kulm, proprio sopra Zermatt. Dai 3100 metri della stazione di arrivo del trenino rosso la visuale sul Monte Rosa, il Cervino, ma anche il Dom de Mischabel e Weisshorn è, a dir poco, spettacolare. Ci sono infatti molti...
Ritratto di jacopolist
15/08/2019 - 09:30
Ce lo aspettavamo da tempo, ora è un dato certo: anche l'Artico è contaminato dalle nostre plastiche. Le microplastiche inquinano l'acqua dal rubinetto di casa nostra fino alle profondità il mare. La novità è che ora gli scienziati hanno trovato concentrazioni di plastica nella banchisa dello...
Ritratto di jacopolist
01/08/2019 - 14:30
Sono passati 65 anni da quando, il 31 luglio 1954, Lino Lacedelli e Achille Compagnoni piantarono la piccozza nella neve crostosa che copre la vetta del K2, che con i suoi 8611 è il secondo Ottomila della Terra. Un grande risultato per l'alpinismo italiano, voluto, sostenuto, e organizzato da...
Ritratto di jacopolist
29/05/2019 - 12:15
Si dice che in certi casi il viaggio è una neccessità. Ed è anche la base di ogni narrazione fantasiosa che parla di un viaggio. Questa è la storia, e non è fantasiosa, di Naseem che fin dalla sua adozione ha coltivato la curiosità e il desiderio farsi catturare dalle proprie radici, che da Firenze...
Ritratto di jacopolist
06/05/2019 - 13:00
Eccomi di fronte al monumento alla geologia, un monumento un po' funereo, devo dire. Nera e lucida roccia, come la pelle di una foca appena uscita dall'acqua, ma dura come solo la roccia può essere. Qui è dove il continente eurasiatico e il cosiddetto sub-continente indiano si incontrano. O, per...